www.francescoceccarelli.euA. Bruni & C. by Francesco

 

 

dalla A alla Z Alve Amcor Aplimont Arin Arrarex Bruni Campeona Celp Chic Co-Fer Comocafe D.P. Ducale Elektra EMI Errebi Euro Lucres Fabar Faema Fear Gaggia Gaggia espanola Giubel Italianstyle Jata la Cara La Cimbali La Pavoni La San Marco La Santcarlo Little Marcfi Micron Express Mignon Nacional Nea Lux Neowatt Olympia Pedretti Radaelli Raymond Rok (Presso) Sama Somac Torino Vemacc Wunder Zacconi Zerowatt

Istruzioni

 

 

Home Le mie caffettiere I miei macinini I miei pressini Statistiche Link News Faidate/ricambi Contatti

 

 

 

 

 

La Bruni di Milano ha prodotto negli anni '60 e '70  alcuni modelli di macchine a leva: la Brunella e la Petronilla (versione Piccolobar e Microbar).

La Brunella esteticamente molto accattivante e ha una espressione che ricorda le statue monolitiche dell'isola di Pasqua.

Analogamente ad altre macchine simili prodotte negli anni 60, quali la Zerowatt o La Peppina, la Brunella a caldaia aperta con una resistenza ad immersione per il riscaldamento dell'acqua. La leva spinta verso il basso comprime una molla e solleva il pistone permettendo l'ingresso dell'acqua bollente nel gruppo.

Rilasciando la leva, la molla spinge il pistone verso il basso e con esso l'acqua che fuoriesce attraverso la doccetta e il portafiltro.

Ne esistono 4 versioni con piccole differenze tra loro.

    Schede descrittive    
1961 Brunella

(v.1.0)
modello con foro posteriore di riempimento caldaia
1962 Brunella

(v. 1.2)
modello analogo al precedente senza foro di riempimento
  Brunella

(v. 1.3)
modello con termostato e spia luminosa frontale
1974 Brunella

(v.1.5)
modello con spia luminosa laterale e impugnature modificate
  Piccolobar Petronilla  

RIFERIMENTI:

Video dimostrativo

http://www.youtube.com/watch?v=QTTafjxf0gE

 

   
     

 

 

2008-2013 Francesco Ceccarelli. Tutti i diritti riservati.
E' vietato riprodurre il contenuto di questo sito senza autorizzazione.