www.francescoceccarelli.euOlympia by Francesco

 

 

dalla A alla Z Alve Amcor Aplimont Arin Arrarex Bruni Campeona Celp Chic Co-Fer Comocafe D.P. Ducale Elektra EMI Errebi Euro Lucres Fabar Faema Fear Gaggia Gaggia espanola Giubel Italianstyle Jata la Cara La Cimbali La Pavoni La San Marco La Santcarlo Little Marcfi Micron Express Mignon Nacional Nea Lux Neowatt Olympia Pedretti Radaelli Raymond Rok (Presso) Sama Somac Torino Vemacc Wunder Zacconi Zerowatt

istruzioni

 

 

 

 Home Le mie caffettiere I miei macinini I miei pressini Statistiche Link News Faidate/ricambi Contatti

 

 

 

 

 

La Olympia Express viene fondata nel 1928 a Chiasso, è una piccola impresa a conduzione familiare che effettua  progettazione e produzione di macchine da caffè per ristoranti o comunità. Nel 1960 inizia la produzione di macchine da caffè espresso per uso domestico che proseguirà con successo crescente fino ai giorni nostri.

Il primo modello commercializzato è denominato Cremina e deriva dalla Pavoni Europiccola, a cui vengono effettuate alcune semplici modifiche per rispettare criteri di sicurezza più stringenti: interruttore di acceso spento, sottobase in metallo. Le macchine provengono direttamente dalle officine Pavoni, come evidenziato dal numero di matricola riportato sul gruppo.

La commercializzazione copre il periodo 1961-1966 e si stimano circa 2000 esemplari prodotti.

Insieme alla Co-fer, Wunder e La Pavoni forma un interessante quartetto

Nel 1967 nasce la prima macchina da caffè espresso progettata e realizzata completamente in casa: denominata  "Cremina 67". Caratterizzata dall'utilizzo di materiali di ottima qualità e lavorazione accurata nei minimi dettagli, rappresenta il fiore all'occhiello della produzione dell'Olympia ed è definita come una delle più costose macchine espresso al mondo.

Negli anni '70 viene affiancato alla Cremina un nuovo modello denominato Club.  Possiamo definirlo la versione maggiorata della Cremina, con maggiore potenza e capacità del serbatoio raddoppiata. Non è affetta dal surriscaldamento del gruppo tipico di quasi tutte le macchine a leva.

 

anno foto schede descrittive logo note
1961 cremina

v. 1.0

prima versione senza vetro livello
cremina

v. 1.0

analogo al precedente con interruttore nuovo tipo
1962 cremina

v. 1.1

(sn 222)

seconda versione con tappo su vetro livello (sn pavoni 2288)
1963 cremina

v. 1.2

terza versione senza tappo su vetro livello (sn pavoni 4325)
1964 cremina

v. 1.3

(sn 983)

terza versione con griglia e vaschetta (sn pavoni 6435)
1966 cremina

v. 1.4

(sn 1739)

ultima versione con logo modificato (sn pavoni A268)
1966 cremina

v. 1.5

(sn 1759)

versione analoga alla precedente con logo modificato (sn pavoni A432
  Cremina 67

v. 1.1

modello con pressostato e termostato resettabile
  Club   modello  con potenza e capacità serbatoio maggiorati

 

     
  Sito produttore http://www.olympia-express.ch/home
 
  Altri siti interessanti http://www.olympiadoc.ch/index.php

http://www.olympia-kaffeemaschinen.ch/

 

 

© 2012-2017 Francesco Ceccarelli. Tutti i diritti riservati.
E' vietato riprodurre il contenuto di questo sito senza autorizzazione.