www.francescoceccarelli.euNEOWATT by Francesco

 

 

dalla A alla Z Alve Amcor Aplimont Arin Arrarex Bruni Campeona Celp Chic Co-Fer Comocafe D.P. Ducale Elektra EMI Errebi Euro Lucres Fabar Faema Fear Gaggia Gaggia espanola Giubel Italianstyle Jata la Cara La Cimbali La Pavoni La San Marco La Santcarlo Little Marcfi Micron Express Mignon Nacional Nea Lux Neowatt Olympia Pedretti Radaelli Raymond Rok (Presso) Sama Somac Torino Vemacc Wunder Zacconi Zerowatt

 

 

Home Le mie caffettiere I miei macinini I miei pressini Statistiche Link News Faidate/ricambi Contatti

 

 

 

La Neowatt B. C. di Milano era famosa negli anni '40 e '50 per la sua produzione di piccoli elettrodomestici, quali ferri da stiro e  caffettiere elettriche.

Il modello più diffuso in quegli anni era caratterizzato dal gruppo di erogazione separato dal corpo della caffettiera, venne prodotto sostanzialmente inalterato fino alla fine degli anni '50 ed era abbellito da un logo molto ricercato

La base molto larga serviva a garantirne la stabilità durante l'erogazione del caffè.

Tra gli oggetti prodotti anche ferri da stiro e caffettiere dal design molto originale.

Ma nella sua produzione non poteva certamente mancare una macchina da caffè a leva.

Siamo negli anni '50 e la creatività italiana si esprimeva negli oggetti di uso quotidiano che dovevano essere belli, pratici e funzionali.

Questa filosofia viene interpretata al massimo livello dalla Neowatt incarnandola in una macchina espresso con un design molto originale e di una bellezza unica che affascina per la sua semplicità e razionalità, in cui si fondono ricerca e sperimentazione di materiali, tecnologia e arte.

Queste macchine sono rarissime.

    Schede descrittive    
anni '50 Neowatt mod.350   modello a 160 volt
         

 

 

 

© 2014 Francesco Ceccarelli. Tutti i diritti riservati.
E' vietato riprodurre il contenuto di questo sito senza autorizzazione.